Eventi speciali

GIRO D’ITALIA IN PIEMONTE

22-05-2019 / 26-05-2019
Giro d’Italia in Piemonte

La 102ª edizione del Giro d’Italia parte ufficialmente da Bologna l’11 maggio. La rassegna ciclistica, riconosciuta come una delle più prestigiose anche a livello internazionale, torna dal 22 al 26 maggio nella nostra regione. Nel suo programma sono previste quattro tappe in Piemonte, che celebrano i campioni delle nostre terre, in particolare Coppi e Girardengo.

 

22 maggio Tappa 11 Carpi-Novi Ligure

E’ la prima in Piemonte: si parte da Carpi e si giunge in provincia di Alessandria, a Novi Ligure, nella città che ha dato i natali a Costante Girardengo. Tappa assolutamente piatta, che termina l’attraversamento della Pianura Padana. Dopo Casteggio si segue il tradizionale percorso della Milano-Sanremo fino a 3 km dall’arrivo. Si parte da Carpi in direzione Reggio Emilia e dopo l’attraversamento della città si entra nella statale n. 9 “via Emilia” che si segue fino a Piacenza con un percorso sempre rettilineo. Dopo Piacenza si percorre praticamente fino all’arrivo la ex statale padana inferiore. Si attraversa tutta una serie di città toccate da molte tappe del Giro e nel finale dalla Milano Sanremo.

 

23 maggio Tappa 12 Cuneo-Pinerolo

E’ l’occasione per celebrare il centesimo anniversario della nascita di Fausto Coppi. Si corre da Cuneo a Pinerolo. Tappa complessivamente abbastanza dura. Dopo un avvicinamento di circa 90 km che porta ad un primo passaggio in città e conseguentemente che prevede la salita di Montoso, il primo GPM di 1a categoria del Giro 2019. Si tratta di una salita inedita di 8.9 km al 9.4% (con oltre 6 km sopra il 10% e punte massime del 14%). Da lì discesa veloce su e ultimi 16 km fino a Pinerolo.

 

24 maggio Tappa 13 Pinerolo-Ceresole Reale Lago Serrù

Si snoda interamente in provincia di Torino aggirando da nord il capoluogo Piemontese e scalando dapprima il Colle del Lys dal suo versante più difficile. In seguito, attraversato il Canavese Occidentale, la corsa scala la salita inedita di Pian del Lupo (strada del Santuario di Santa Elisabetta) dura e articolata sia a salire che a scendere con pendenze per lunghi tratti in doppia cifra. Al termine della discesa su Pont Canavese inizia la salita finale che tra falsopiano e salita vera e propria misura oltre 44 km. Dopo Noasca la salita vera con le pendenze maggiori nella prima parte dove si percorre la strada vecchia riasfaltata per le biciclette, che evita la lunga galleria di 3650 m. Giunti nell’abitato di Ceresole la strada spiana accanto al lago artificiale per riprendere a salire per gli ultimi 10 km.

 

26 maggio Tappa 15 Ivrea-Como
Tappa più lunga del Giro (237 km) che attraversa il Canavese e il Piemonte orientale prima di ricongiungersi, ad Asso, al percorso "storico" recente del Giro di Lombardia. I primi 160 km sono completamente pianeggianti. Dopo gli attraversamenti di Cantù e Erba si arriva a Pusiano e Asso. Discesa su Onno e lungo lago fino a Bellagio dove inizia la salita del Ghisallo con pendenze fino al 14% su strada ampia con diversi tornanti. La discesa, molto veloce, si svolge per lunghi rettilinei e si interrompe a Maglio dove immediatamente dopo la svolta a destra inizia la salita della Colma di Sormano. Superata la Colma segue la discesa (in falsopiano nella prima parte, poi molto impegnativa con molti tornanti e carreggiata stretta) su Nesso, dove si riprende la strada costiera per raggiungere Como. Si affronta la dura salita verso Civiglio con pendenze praticamente sempre attorno al 10%  per ridiscendere e, riattraversando Como, giungere all'arrivo.

Periodo

Mercoledì 22 Maggio 2019 / Domenica 26 Maggio 2019

Ti può interessare anche