Musica
Eventi speciali

MONCALIERI JAZZ FESTIVAL - 22ª EDIZIONE

Moncalieri (TO) 02-11-2019 / 16-11-2019
Moncalieri Jazz Festival

Ventiduesima edizione per il Moncalieri Jazz Festival, che quest’anno si svolge dal 2 al 16 novembre tra Moncalieri e Torino dedicando i suoi appuntamenti al genio di Leonardo da Vinci, in occasione del cinquecentenario. Come di consueto, la manifestazione si sviluppa su due filoni principali: “Aspettando Il Festival” con la “Notte Nera del Jazz” - quest’anno “La Notte di Leonardo” - e il Festival vero e proprio, che nelle serate conclusive vedrà avvicendarsi grandi nomi del jazz nazionale e internazionale.
L’inaugurazione di sabato 2 vedrà ben 100 musicisti esibirsi nei locali e nelle vie del centro, oltre a un concerto di circa 300 coristi che occuperanno interamente Piazza Vittorio Emanuele II: l’evento utilizzerà per la prima volta particolari cuffie wifi, che consentiranno a 500 spettatori di ascoltare il concerto in alta definizione acustica e a impatto sonoro “Zero”; anche le luci avranno la loro importanza, con una tecnologia led capace di creare una vera e propria scenografia. Il concerto, con un programma vario fra tradizione e innovazione, vedrà coinvolti tra gli altri Gegè Telesforo, Albert Hera, Serena Brancale, Daniela Spalletta, Carola Cora, Fabio Giachino, i Funk Off e Drum Theatre.
Lunedì 4 avrà luogo il secondo concerto dedicato al genio vinciano: “Leonardo e il foglio perduto”, un’opera jazz in prima assoluta ispirata a due grandi opere conservate nei Musei Reali di Torino, “Il Codice del Volo” e “L’Autoritratto”. Interpreti d’eccezione sono Paolo Fresu alla tromba e il vocalist Albert Hera, accompagnati dalla Filarmonica Teatro Regio Torino e dalla Torino Jazz Orchestra, mentre i testi saranno letti da Pino Insegno.
Per la prima volta, poi, il MJF calca il palco del Jazz Club di Torino con un doppio concerto: il primo con il trio torinese Diego Mascherpa (sax soprano) Alessandro Chiappetta (chitarra) e Saverio Miele (contrabbasso), il secondo con un quartetto proveniente dal centro Italia capitanato dal grande saxofonista Venanzio Venditti.
Il festival, sempre attento alla valorizzazione delle bellezze architettoniche e culturali della città, propone inoltre un grande doppio concerto nella Sala della Regina, all’interno del Castello Reale: nella prima parte si esibirà il gruppo “Ibraelia Quartet” - giovani talenti di cui fanno parte due musicisti italiani ma che risiedono e frequentano il Jazz Campus di Basilea in Svizzera -, nella seconda “Emanuele Cisi Quartet”, il grande saxofonista torinese di nascita.
Le tre serate finali, intitolate “Dal Jazz Rock al Progressive”, partiranno giovedì 14 con il doppio concerto di due grandi gruppi: gli Arti&Mestieri in “Essentia” e gli Area in “Open Project”; venerdì 15 ci sarà la consegna del Premio Speciale alla carriera a Vittorio Nocenzi, fondatore del Banco del Mutuo Soccorso, seguita dal concerto dei Quintorigo; sabato 16 il festival si concluderà con la performance di James Senese Napoli Centrale, musicista che in 50 anni di carriera ha attraversato trasversalmente la canzone italiana.

Periodo

Sabato 2 Novembre 2019 / Sabato 16 Novembre 2019

Contatti

Ti può interessare anche